Conosci i pansòti?

I pansòti o pansotti sembra siano apparsi per la prima volta a Rapallo, (la città che ha dato i natali alla simpatica personcina che scrive queste newsletter). Questo piatto inspiegabilmente non è noto in tutto il bel paese, onore riconosciuto -giustamente- solo alla pasta al pesto!

Nella Guida gastronomica d’Italia del Touring club italiano nel 1931 si legge  “pansöti co-a sarsa de nox” nome genovese  dei pansoti con la salsa di  noci.

Il ripieno è di magro, composto dal prebuggiun di cui abbiamo già parlato, insieme di 5 erbe selvatiche colte sul monte di Portofino rigorosamente al mattino, sbollentate e mischiate a formaggio. Preboggion è un termine della lingua ligure difficile da tradurre in modo letterale in italiano: forse deriva dal verbo preboggî  , “pre-bollire”, una sorta di bollitura veloce, una scottatura, ma a seconda delle zone liguri può spesso assume diversi significati, questo è quello che ci piace di più e che è aderente alla sua preparazione.

Una  antica leggenda (quanto ci piacciono le leggende!) narra che nel 1099, durante l’assedio di Gerusalemme della Prima Crociata, il comandante della spedizione cristiana Goffredo di Buglione si ammalò e, febbricitante, fu recuperato dai Balestrieri genovesi che con delle erbe prepararono una minestra per rimetterlo in forma, minestra pro Buglionis, per Buglione, preboggion! leggenda probabilmente è inventata di sana pianta ma ci affascinano molto queste piccole curiosità più o meno storiche.

Tornando ai pansotti, il loro nome deriva dalla parola genovese pansa, pancia proprio per la loro forma panciuta. Li puoi trovare sia a forma di triangolo, di mezzaluna e molto spesso a “cappelletto”.

Anche per i pansotti la storia ci riporta più verità. Sembra che siano stati inventati circa novant’anni fa, ma solo nel 1962 presentati al festival gastronomico di Nervi (Genova) e diventati famosi grazie agli articoli sui giornali che li citavano come prelibatezza ligure. Anche la salsa di noci è nata nella mia città e precisamente a San Martino di Noceto frazione di Rapallo, dove si trovano molti alberi di noce.

Ci sono molte feste che celebrano questo piatto, per esempio il  25 aprile a Santa Croce, sopra Sori, vero e proprio evento in onore della ricetta tradizionale. I pansotti e la salsa di noce vengono fatti a mano durante la mattina e le persone possono seguire tutte le fasi della preparazione.


ACQUISTA ON LINE LA NOSTRA SALSA DI NOCI

Nessun commento

Inserisci un commento